TREEDOM
IL NOSTRO ALBERO 
IN NEPAL

#LETSGREENTHEPLANET

DESCRIZIONE

Il Caffè, dai cui semi si ricava l'omonima bevanda, appartenente alla famiglia delle Rubiaceae. Sebbene ne esistano oltre 100 specie, come ci confermano gli scaffali dei supermercati, le più diffuse sono l'arabica e la robusta.

Il caffè rappresenta un'importante fonte di reddito per le comunità locali.

Caffé

Nome

Geo4Map

Per gli amici

Cofea Arabica

Nome scientifico

19/12/2018

Data di nascita

Nepal

Paese

Dhulikhel

Luogo di nascita

Saramthali

Residenza

SIGNIFICATO

ENERGIA: La caffeina è il più famose tra gli energizzanti naturali.

CO2

Piantando questo albero assorbiremo 55 kg di CO2, quanta ne produce in media una persona in 4 giorni.

USI LOCALI

Medicina

Le foglie, le radici, la corteccia e/o i frutti vengono usati nella medicina tradizionale.

Consumo e vendita

I frutti, i semi e/o le foglie vengono mangiati dalle famiglie dei contadini o venduti nei mercati locali.

La leggenda che racconta la scoperta del caffè è davvero singolare,

procuratevi una tazzina bollente e iniziamo.

Il protagonista è Kaldi giovane pastorello figlio di un uomo anziano e saggio che viveva nella regione di Kaffa, nell’Etiopia Meridionale. Kaldi si svegliava tutti i giorni all’alba, puliva casa, aiutava il padre e al sorgere del sole portava le capre al pascolo. Amava sedersi sotto l’ombra degli alberi, suonare il flauto e spesso cadeva in un sonno profondo. Un giorno Kaldi, svegliatosi da uno dei suoi rigeneranti pisolini vide saltare, correre e quasi danzare una delle sue caprette. La capra era piena di energia e lui era convinto che stesse ancora sognando. Il giorno seguente decise di non fare il suo solito riposino e seguì la capra fino ad un albero con bacche verdi e rosse, la capra golosa se le mangiava in quantità, iniziando di nuovo a saltare euforica. Il pastore raccolse le bacche e le portò ad un monastero vicino. I monaci ne fecero un infuso e dopo averlo assaggiato costatarono che tale bevanda riusciva a tenerli svegli durante le veglie di preghiera. Quella bevanda, che è oggi il nostro amato Caffè, venne chiamata “qahwah”, che significa ciò che stimola.

 Geo4Map srl 2018 © Sito realizzato da Alessandra Palermo